Mango Irwin italiano

Il mango Irwin italiano è una cultivar originaria della Florida. Selezionata negli anni ’40, si è diffusa poi nel sud degli Stati Uniti, in Asia e in Spagna. La pianta è piccola e compatta e produce frutti di colore brillante tra il giallo e il rosso, di forma conica e allungati alle estremità. La polpa è priva di fibre, dolce e aromatica. Il suo periodo di maturazione va dalla tarda estate fino a tutto ottobre.

Il mango Irwin italiano è una cultivar di mango selezionata nel 1949 all’interno di un semenzaio sperimentale a Miami, Florida. Successivamente le buone caratteristiche del frutto e della pianta hanno portato alla diffusione di questa varietà negli Stati Uniti e Asia e, molto di recente, anche in Spagna.
La pianta si presenta con un portamento molto compatto, con rami molto folti. Gli internodi sono corti e le foglie piuttosto piccole e coriacee. Queste caratteristiche lo rendono adatto ad impianti con maggiore densità ed anche alla coltivazione domestica in serra e a spalliera.
La fioritura di questa cultivar è piuttosto precoce, generalmente nel mese di marzo. Questo può essere un problema in climi non molto caldi, rendendo necessario ricorrere ad una seconda fioritura più avanti nella stagione primaverile quando le temperature risultano sufficienti all’allegagione dei frutticini.
Il frutto mostra un colore molto brillante, giallo e rosso. La pezzatura è media, andando circa da 200 a 400 g. La polpa è di un giallo intenso, molto dolce e aromatica e priva di fibra. Il periodo di maturazione va da agosto a ottobre.

Mango Irwin italiano

Il mango Irwin italiano è una cultivar originaria della Florida. Selezionata negli anni ’40, si è diffusa poi nel sud degli Stati Uniti, in Asia e in Spagna. La pianta è piccola e compatta e produce frutti di colore brillante tra il giallo e il rosso, di forma conica e allungati alle estremità. La polpa è priva di fibre, dolce e aromatica. Il suo periodo di maturazione va dalla tarda estate fino a tutto ottobre.

Il mango Irwin italiano è una cultivar di mango selezionata nel 1949 all’interno di un semenzaio sperimentale a Miami, Florida. Successivamente le buone caratteristiche del frutto e della pianta hanno portato alla diffusione di questa varietà negli Stati Uniti e Asia e, molto di recente, anche in Spagna.
La pianta si presenta con un portamento molto compatto, con rami molto folti. Gli internodi sono corti e le foglie piuttosto piccole e coriacee. Queste caratteristiche lo rendono adatto ad impianti con maggiore densità ed anche alla coltivazione domestica in serra e a spalliera.
La fioritura di questa cultivar è piuttosto precoce, generalmente nel mese di marzo. Questo può essere un problema in climi non molto caldi, rendendo necessario ricorrere ad una seconda fioritura più avanti nella stagione primaverile quando le temperature risultano sufficienti all’allegagione dei frutticini.
Il frutto mostra un colore molto brillante, giallo e rosso. La pezzatura è media, andando circa da 200 a 400 g. La polpa è di un giallo intenso, molto dolce e aromatica e priva di fibra. Il periodo di maturazione va da agosto a ottobre.

3 referenze e 3,5 kg di frutti esotici italiani

in un’unica cassetta direttamente dai campi delle piantagioni siciliane di Be Fruit.