Finger lime italiano

Il finger lime italiano (Microcitrus australasica) è un agrume davvero particolare soprattutto per le caratteristiche del frutto. Piccolo e allungato, racchiude un agglomerato di vescicole sugose che si separano molto facilmente l’una dall’altra e non sono contenuti in spicchi. Le diverse varietà le presentano di colori differenti, dal bianco al giallo al rosa, rendendole un elemento estetico, oltre che saporito, molto apprezzato in cucina.

Il finger lime italiano (Citrus australasica) è un piccolo agrume di origine australiana che solo recentemente ha trovato un grande successo commerciale, da quando il suo utilizzo in cucina si è diffuso in tutto il mondo soprattutto grazie alla capacità di abbinare l’effetto aromatico assimilabile a quello del limone, con un notevole effetto estetico.
Infatti il suo frutto si caratterizza per racchiudere una miriade di vescicole dai più variegati colori a seconda della varietà, da bianco a giallo a rosa. La differenza con gli altri agrumi sta nella disposizione di queste vescicole: mentre in un arancio o un limone sono contenute all’interno di spicchi divisi tra loro da setti, nel finger lime sono del tutto liberi e facilmente divisibili l’una dall’altra. Questo porta ad un effetto da taluni associato a quello del caviale, ovvero di una cascata di piccole sfere traslucidi e colorate, che donano un effetto estetico di grande impatto.
Questa caratteristica, abbinata all’effetto aromatizzante, è stato uno degli elementi di maggiore importanza per il prorompente successo che il finger lime ha riscontrato in tutto il mondo negli ultimi anni.

Finger lime italiano

Il finger lime italiano (Microcitrus australasica) è un agrume davvero particolare soprattutto per le caratteristiche del frutto. Piccolo e allungato, racchiude un agglomerato di vescicole sugose che si separano molto facilmente l’una dall’altra e non sono contenuti in spicchi. Le diverse varietà le presentano di colori differenti, dal bianco al giallo al rosa, rendendole un elemento estetico, oltre che saporito, molto apprezzato in cucina.

Il finger lime italiano (Citrus australasica) è un piccolo agrume di origine australiana che solo recentemente ha trovato un grande successo commerciale, da quando il suo utilizzo in cucina si è diffuso in tutto il mondo soprattutto grazie alla capacità di abbinare l’effetto aromatico assimilabile a quello del limone, con un notevole effetto estetico.
Infatti il suo frutto si caratterizza per racchiudere una miriade di vescicole dai più variegati colori a seconda della varietà, da bianco a giallo a rosa. La differenza con gli altri agrumi sta nella disposizione di queste vescicole: mentre in un arancio o un limone sono contenute all’interno di spicchi divisi tra loro da setti, nel finger lime sono del tutto liberi e facilmente divisibili l’una dall’altra. Questo porta ad un effetto da taluni associato a quello del caviale, ovvero di una cascata di piccole sfere traslucidi e colorate, che donano un effetto estetico di grande impatto.
Questa caratteristica, abbinata all’effetto aromatizzante, è stato uno degli elementi di maggiore importanza per il prorompente successo che il finger lime ha riscontrato in tutto il mondo negli ultimi anni.

3 referenze e 3,5 kg di frutti esotici italiani

in un’unica cassetta direttamente dai campi delle piantagioni siciliane di Be Fruit.